• Forum
  • Contatti

Accesso Area Riservata Registrazione
Comune di Gallodoro » La Città » Associazioni

Corpo Musicale “ S .TEODORO ” di Gallodoro

N1

La banda del “PADRINO “

La fondazione del celebre corpo musicale “S .Teodoro Martire” di Gallodoro, risale in un giorno imprecisato del mese di ottobre, del lontano 1925, allorché un tal Carmelo Cacopardo, soprannominato in paese “u barberi” , in possesso di un clarinetto in sib a tredici chiavi, che egli stesso aveva trovato abbandonato durante la ritirata di Caporetto, nella prima guerra mondiale, si riunì insieme con un gruppo d’amici, in una piccola stanza sita in piazza S.Maria , di proprietà del prof. Paolo Melita, con la volontà e l’entusiasmo di costruire un piccolo nucleo bandistico.

foto il padrino

L’incarico fu affidato allo stesso prof. Melita , essendo a quel tempo l’unico conoscitore di musica del paese, poiché il padre fin da bambino lo aveva avviato agli studi di pianoforte: iniziò così a impartire le prime lezioni di musica a persone smaniose d’imparare. Per l’insegnamento dei vari strumenti fu inoltre chiamato il signor Francesco Leonardo, Maestro del vicino corpo bandistico di Melia, che aiutato da alcuni elementi di esso, riuscì a preparare nel volgere di poco tempo il piccolo corpo musicale di Gallodoro, tanto che la notte di Natale dello stesso anno, la neo-banda accompagnò il Bambin Gesù, per la tradizionale processione notturna, al suono della Marcia Reale. In seguito, furono chiamati alla guida del corpo musicale, i maestri: Antonio Aligata da Giarre, Francesco Seminara da Melicuccà (in Calabria), Giuseppe D’Agata da Messina. Dopo una lunga pausa, a causa delle vicende belliche, nel 1945, all’incirca nel mese di maggio, fu chiamato a riorganizzare la banda musicale il compaesano Teodoro Puglia, il quale da Maestro la diresse con passione e rigore per oltre quarant’anni. Attraverso le sue esigenti e ferree lezioni, tenute nei corsi annuali di scuola musicale, si formarono svariate generazioni di gallodoresi: non c’era un giovane in paese che non sapesse suonare uno strumento musicale grazie a lui (ci piace ricordare fra tutti il compianto Maestro Carmelo Puglia). Sotto il Maestro per antonomasia il corpo musicale di Gallodoro raggiunse una certa notorietà tanto da esibirsi, tra sfilate e concerti, in molti centri della provincia e nella stessa città di Messina, riscuotendo ovunque unanimi consensi. Peraltro, costituisce un motivo di vanto per l’associazione musicale “San Teodoro” di Gallodoro, l’aver partecipato a molte scene della famosa saga de Il Padrino (parte I-II-III) di Francis Ford Coppola, e al film Virilità con Turi Ferro,girato nel bel centro storico di Forza D’Agrò e a S.Alessio Siculo.

gruppo 3

  Con la decisione del Maestro Puglia di ritirarsi dalla direzione, nel 1985, gli subentra alla guida un suo allievo, il prof. Salvatore Longo, diplomato al Conservatorio A.Corelli di Messina e docente di musica nelle scuole secondarie, il prof. Longo, dotato di tenacia e dedizione,rinnova i fasti del corpo musicale S.Teodoro di Gallodoro fino agli albori del nuovo millennio. Dopo la breve parentesi, nel biennio 2002-2004, affidata al Maestro Giuseppe Lo Monaco, si apre un periodo di crisi che determina tristemente l’inattività totale della locale associazione musicale. Solo di recente, nell’aprile del 2014, un gruppo di volenterosi affida le sorti del corpo bandistico al giovane Maestro Cosimo Barra, che, riprendendo le attività e i corsi della scuola musica, ridà nuovo impulso ed entusiasmo alla nostra prestigiosa banda musicale di S.Teodoro, vero fiore all’occhiello della comunità di Gallodoro.